tag heuer

Il cronografo TAG Heuer x Fragment Design Heuer 02 replica è un pezzo da collezione limitato a sole 500 unità che sfoggia un fondello in zaffiro rosso ed è dotato del movimento Heuer 02 di manifattura, che vanta una riserva di carica di 80 ore.

Basandosi sul successo della sua prima creazione con il designer giapponese e la sua etichetta Fragment Design nel 2018, l’ultima collaborazione ha portato a un puro riflesso delle corse automobilistiche di TAG Heuer con finiture di fascia alta, una lunetta in ceramica e una custodia di zaffiro rosso fuoco indietro.

Un designer, musicista e appassionato di orologi influente a livello globale

Hiroshi Fujiwara è il fondatore di Fragment Design, un’etichetta multidisciplinare creata nel 2003. Da allora ha collaborato con alcuni dei più grandi e rinomati nomi della moda, del design e dell’arte. Fujiwara è una figura leggendaria che viene celebrata nella sua terra natale del Giappone e in tutto il mondo per la sua interpretazione unica dello streetwear hip-hop. Oltre alla sua eredità nella moda contemporanea, Fujiwara è anche noto per il suo impatto sulla cultura tradizionale, la musica e il design desiderabile.

Fragment Design lascia il segno sul cronografo TAG Heuer Replica

L’ultima collaborazione tra i due marchi ha creato una reinterpretazione dei modelli di cofanetti ispirati alle corse automobilistiche di TAG Heuer degli anni ’60 e ’70, una forma del cofanetto che si ritrova anche nelle attuali collezioni di TAG Heuer replica.

“La riprogettazione di questo orologio replica cronografo TAG Heuer mi ha dato l’opportunità di utilizzare un lascito esistente per crearne uno nuovo”, ha spiegato Hiroshi Fujiwara. “Ho dato al design un tocco moderno ed eccezionale con il fondello rosso, che riflette uno dei colori del logo del marchio e gli conferisce un carattere completamente nuovo ed evoluto”.

“La reinterpretazione di Hiroshi Fujiwara del cronografo con cassa a C di TAG Heuer è un mix ideale di eredità celebre e design d’avanguardia”, ha aggiunto Franck Touzeau, Vice Presidente per la creazione e il prodotto di TAG Heuer. “Il cronografo TAG Heuer x Fragment Design Heuer 02 è tutto ciò che oggi desidera un appassionato di orologi replica in un orologio: tecnologia pura e innovativa, aspetto accattivante ed elegante e notevole eredità.”

Stile minimalista incentrato sull’essenziale dell’orologio

Fujiwara spoglia l’architettura dell’orologio replica fino a renderlo essenziale, sottolineando l’iconica scala tachimetrica sulla lunetta e cancellando il quadrante da ogni abbellimento estraneo. Il quadrante nero opalino ha due contatori secondari in rilievo neri a ore 3 e 9. Il nero contrasta con lettere e loghi bianchi – tra cui “FRAMMENT” tra le 4 e le 5 – e una semplice finestra della data alle 6. Gli unici contrappunti alla composizione ad alto contrasto sono gli indici rossi e la lancetta centrale laccata rossa, che danno al quadrante un tocco in più. Il risultato è un orologio falso 44 mm audace ed elegante che è facile da leggere alle massime velocità.

Sul retro della cassa, l’architettura a due contatori del movimento interno Heuer 02 è parzialmente oscurata grazie a una finestra circolare in vetro zaffiro rosso. Il movimento cronografo automatico con ruota a colonne è un degno centrotavola; eccezionalmente preciso e con una riserva di carica di 80 ore, dimostra la continua padronanza di TAG Heuer nella progettazione e ingegneria dell’orologeria. Il fondello in zaffiro rosso presenta l’inconfondibile logo di Fragment Design e ogni pezzo è inciso con un numero unico in edizione limitata da 1 a 500.

Cronografo TAG Heuer x Fragment Design Heuer 02 Replica © TAG Heuer Replica Italia

Il design Fujiwara include anche una nuova funzionalità: un bracciale in acciaio a cinque fili con chiusura a farfalla pieghevole. È finemente lucidato e spazzolato per catturare la luce ad ogni movimento del polso.

L’orologio replica Tag Heuer sarà disponibile per il preordine da www.replicaorologidimarca.it e in alcune boutique TAG Heuer prima di essere messo in vendita il 27 luglio 2020. Un testamento del senso del design di Hiroshi Fujiwara e dell’eredità dirompente di TAG Heuer nel settore automobilistico , è un orologio da collezione.

tag heuer

Nel 1976, TAG Heuer ha introdotto il suo modello di Monza, chiamato per la pista di Formula 1 italiana di fama mondiale. Quarant’anni dopo, il Monza Calibre 17 ricorda i giorni di gloria delle corse offrendo molto di più del design retrò.

Buone notizie per i fan del look retrò: la replica di Monza è tornata. Buone notizie anche per gli appassionati di corse, con un design altrettanto dinamico e pieno di riferimenti automobilistici come la versione originale del 1976. È anche notevole, dal momento che TAG Heuer ha sperimentato negli ultimi 15 anni una versione più elegante senza rivestimento nero e quadrante incolore.

Uno sguardo al nuovo Monza Calibre 17 potrebbe ricordare il rombo familiare dei motori di Formula 1. Dopotutto, l’orologio replica Tag Heuer è stato introdotto per la prima volta per celebrare il titolo del campionato mondiale Ferrari nel 1975. Il 7 settembre dello stesso anno, Niki Lauda ha vinto il terzo posto nel Gran Premio d’Italia in pista a Monza e si è assicurato il titolo in uno sport Ferrari il logo Heuer. Anche la Scuderia Ferrari ha vinto il Premio Costruttori, una doppia vittoria a lungo richiesta dopo un tratto secco di 11 anni.

La nuova replica Monza combina le migliori caratteristiche di due modelli storici: il suo quadrante può essere ricondotto alla Monza originale dell’anno 1976 e la sua cassa ad un cronografo Heuer del 1933. La cassa a forma di cuscino è un vero e proprio ritorno di stile sin dai primi tempi giorni dell’orologio replica. La Monza degli anni ’70 aveva una forma ovale tipica di quel tempo ed era disponibile in ottone cromato o nero. Quell’orologio da imitazione conteneva il calibro 15, che posizionava necessariamente la corona sul lato sinistro. Calibre 15 è stato il modello successivo del Calibro 11 sviluppato nel 1969 da Heuer-Leonidas in collaborazione con Breitling, Hamilton-Büren e Dubois Dépraz, uno dei primi cronografi automatici al mondo.

Il calibro 15 aveva un piccolo quadrante secondario impostato alle 10 che conferiva all’originale Monza un aspetto sorprendentemente asimmetrico. TAG Heuer ha omesso questo audace elemento di design per la sua versione più recente, in parte a causa del suo uso di ETA 2894, noto a TAG Heuer come Calibre 17. Questo movimento standard inverte la posizione del contatore di piccoli secondi e minuti e sposta la corona nella lato destro del case.

Tutto sommato, questi cambiamenti avvantaggiano la nuova replica di Monza, dandole un aspetto sportivo e rilassato che non è così idiosincratico come l’originale. Qualunque cosa possa perdere in fresco, guadagna con le finiture lucide e opache della custodia a forma di cuscino. Il titanio contribuisce al suo eccellente comfort e il rivestimento in carburo di titanio lo rende altamente resistente ai graffi.

Proprio come prima, il Monza ha un fondello sigillato – anche se la tecnologia sottostante non è affatto così attraente che deve essere nascosta. TAG Heuer utilizza la qualità di movimento base “Elaboré” e aggiunge varie finiture decorative e un rotore personalizzato. L’incisione nera migliorata anziché l’oro sull’oscillatore si adatta al design sportivo generale dell’orologio replica Tag Heuer.

L’ETA 2894 è un cronografo modulare basato sul calibro a tre lancette ETA 2892, quindi la corona si trova più in basso sulla cassa rispetto ai pulsanti del cronografo. Sebbene i pulsanti siano di dimensioni generose, il loro punto di pressione non è perfetto. Lo spintore start-stop sul nostro orologio di prova ha avuto una reazione notevolmente ritardata durante gli eventi di temporizzazione. L’arresto e il ripristino hanno funzionato meglio ma la funzione di spinta era rigida. Ciò è dovuto almeno in parte al controllo a camma del cronografo che sostituisce il controllo storico della ruota a colonne di qualità superiore in movimenti cronografici più economici.

I risultati della frequenza dell’orologio della replica di prova sono generalmente accettabili. Tuttavia, la macchina di cronometraggio ha registrato un valore anomalo nella posizione “dial down”, che ha influito negativamente sul risultato medio del nostro rigoroso test di frequenza. Il lato positivo è stato il basso guadagno giornaliero di 2,5 secondi al giorno senza cronografo acceso e 4,5 secondi al giorno durante la corsa. Il test di usura al polso ha mostrato deviazioni comprese tra 0 e +6 secondi al giorno.

Il cinturino in pelle di vitello traforato è anche perfettamente in linea con il fascino automobilistico del design Monza, così come la custodia sportiva e i display simili a cruscotti. Il cinturino termina con una fibbia pieghevole funzionale e ben eseguita con pulsanti anch’essi in titanio con rivestimento PVD. Il meccanismo di chiusura a pinza consente una regolazione precisa. Comprime il cinturino nel punto di chiusura, sebbene non nella misura in cui si vedano fermagli simili.

Tutto sommato, la TAG Heuer Monza Calibre 17 replica è più elegante rispetto al modello originale degli anni ’70 (cassa a forma di cuscino combinato), di qualità superiore (titanio con rivestimento PVD) e quindi, più attraente (perfettamente in linea con l’attuale retro tendenze). Ciò che era buono nel 1976 – è ancora meglio oggi.

tag heuer

I diamanti di Tag Heuer brillano, attirano, incantano e danno persino tempo. Giusto. Anche se lo chiamiamo gioiello o orologio, Diamond Fiction è un primo orologio copia che utilizza diamanti per visualizzare il tempo.

Il famoso orologiaio svizzero ha presentato questo splendido orologio da replica da donna nel 2005, al polso del suo ambasciatore glamour, la star di Hollywood Uma Thurman. Quello era uno dei soli tre pezzi che Tag ha mai prodotto e sebbene nessuno di questi sia attualmente disponibile, la replica Diamond Fiction è stimata a 135.000 dollari.

Ancora una volta, Tag Heuer ha riunito la tecnologia di fascia alta e il design all’avanguardia, al fine di ottenere repliche orologi sorprendenti per le donne della moda. Ovviamente, questi eccezionali modelli di gioielli sono incentrati sullo stile e sul lusso. Ogni Diamond Fiction replica è incastonato con 879 Top Wesselton (5,8 carati) VS / SI (1,1 mm), taglio pieno, diamanti.

Oltre al fatto che sono oggetti di attrazione, queste cose luccicanti servono anche a mostrare il tempo. Grazie all’innovativa tecnologia, 54 diamanti appositamente tagliati concentrano la luce di 54 LED (diodi emettitori di luce) che mostrano il tempo in rosso brillante. La brillantezza bianca del quadrante è completamente ricoperta di diamanti, contrasta perfettamente con il cinturino in raso rosso dall’aspetto caldo.

Gli orologi replica svizzeri Tag Heuer Diamond Fiction possiedono un look seducente unico e un concetto futuristico che spinge i confini dell’alta orologeria e fa davvero la differenza nella vita di tre donne fortunate.

tag heuer

Orologi e macchine vanno insieme come burro di arachidi e gelatina, vino e formaggio, o Ren e Stimpy. Non che siano intrinsecamente collegati, o che ne avresti bisogno per far funzionare l’altro. Ma lavorano insieme magnificamente – cronografi accurati aiutano a segnare quei tempi sul giro, giusto? Mentre le corse sono diventate elettroniche per i tempi, c’è qualcosa da dire sulla natura meccanica di un orologio replica abbinato alla natura meccanica grezza di un’auto. A tal fine, c’è un nuovo orologio finto che si può ottenere solo se si acquista un’auto: l’Aston Martin DBS Superleggera TAG Heuer Edition.

Bene, in realtà, questa è l’auto che stai acquistando (a £ 295.000). Con esso, si ottiene, insieme ai tappetini e undercoating, una replica TAG Heuer DBS Edition Carrera Heuer 02. Non sono un esperto di macchine, ma questo è un bel macchinario. In realtà ho visto un’altra Aston Martin solo ieri, in realtà, al centro commerciale, e questa è una macchina con lamiera che fa sembrare che stia andando veloce, anche quando è ferma. Per tutto ciò, l’apertura della griglia richiama alla mente (o almeno alla mia mente) quella di un pesce che apre la bocca per ingoiare un insetto. Forse non è un’associazione affascinante, ma funziona ancora, giusto? Voglio dire, la griglia che si apre sta mandando giù l’aria per il motore. Ora, se fosse un freno di tiro, potremmo avere le canne da pesca appese nella parte posteriore …

Io divago. A parte le stranezze di Grille, l’Aston Martin DBS Superleggera TAG Heuer Edition è un bel pezzo di metallo, e solo 50 saranno realizzati. Se ne vedi uno per strada, puoi star certo che il pilota disporrà di una TAG Heuer DBS Edition Carrera Heuer 02 (anche limitata a 50 pezzi, in quanto l’orologio replica di lusso viene fornito con l’auto). Per legare le cose alla macchina, l’aspetto a nido d’ape della griglia è replicato nel quadrante con un reticolo openwork. Questo, insieme al logo Aston Martin alle 6 e le parole “Aston Martin” sulla scala del tachimetro sono i segnali principali in primo piano. Sul retro hai più verbosità che cementano le cose.

Dalle foto (nessuna scheda tecnica è stata fornita qui, sfortunatamente), sembra che la replica TAG Heuer DBS Carrera Heuer 02 sia dotata di una custodia in carbonio forgiata, che dovrebbe mantenere le cose belle e leggere (è necessario ridurre il peso dell’auto per la velocità, sai). Per Heuer, l’associazione agli sport motoristici non è difficile da realizzare, e mi piace il modo in cui il marchio ha cercato di raccogliere spunti dalla macchina (la griglia e la colorazione sull’orologio della replica) piuttosto che semplicemente schiaffeggiare un logo di Aston Martin su un altro pezzo e chiamandolo un giorno. È anche interessante vedere il logo TAG Heuer spuntare in macchina (qualcosa che normalmente non vediamo al di fuori delle auto da corsa sponsorizzate). È una collaborazione interessante che ha avuto un buon inizio. Staremo a guardare dalle terrazze per vedere come progrediscono le cose una volta che ci sono ancora un paio di giri sotto la cintura condivisa.

tag heuer

E ci stavamo chiedendo perché ci è voluto tanto. Garantito per il sex-up di un orologio replica, il carbonio è diventato un materiale di riferimento per le marche che cercano di aggiungere un robusto atletismo e un pizzico di testosterone al loro assortimento sportivo. In effetti, TAG Heuer è a sua volta al corrente di questo, avendo anche recentemente dotato la collezione Aquaracer di una nota in fibra di carbonio.

Ora, la stessa magia materiale è stata profusa nella leggendaria collezione Carrera, che i fan potrebbero dire è probabilmente la più iconica nella line-up di TAG Heuer. Ci sono tre opzioni, tra cui il Carrera Carbon Tourbillon Phantom, alimentato dal movimento Calibre Heuer 02T certificato COSC. Ma qui, ci stiamo concentrando sulla replica dei due cronografi – uno con oro rosso e un altro con accenti blu, limitati a 350 e 750 pezzi, rispettivamente.

Entrambi gli orologi replica italia dominano, dominano il polso con il loro peso e la loro presenza. Le custodie da 43 mm sono dotate di castoni in carbonio incisi con scala tachimetrica – il nucleo di questo aggiornamento – e incorniciano quadranti a cielo aperto eseguiti in uno stile simile al TAG Heuer Carrera Heuer-01 Chronograph replica.

La versione in oro rosa è indubbiamente più accattivante e regale con le anse, i sub-quadranti, le lancette e gli indici nel suddetto materiale. Detto questo, la versione “blu” (chiamata così per la tonalità della mano sul quadrante centrale contato e 60 secondi), non è più leggera. Se mai, l’atteggiamento oscuro di quest’ultimo trasuda mistero e potere.

All’interno, il cronografo replica TAG Heuer Carrera Carbon gira sul calibro Heuer 02, un movimento cronografo automatico a ruote con colonna con 80 ore di riserva di carica. Una piccola curiosità sul movimento: il calibro Heuer 02 si basa su un movimento Heuer vintage del 1969, chiamato CH80. Presentato solo di recente, è lo stesso movimento che alimenta il cronografo Autavia recentemente ringiovanito.

La storia e l’evoluzione di Carrera sono strettamente intrecciate con TAG Heuer’s – la sua concezione del 1963 è dovuta a nientemeno che a Jack Heuer, il pronipote del fondatore che progettò il primo modello. Da allora, Carrera ha manifestato in ogni sorta di riferimenti da cronografi value-for-money, a smartwatch e tourbillon di fascia alta. Oggi Carrera Carbon aggiunge un altro strato al ricco arazzo della collezione.